.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

mercoledì 23 marzo 2011

Libia: I leader della coalizione, hanno concordato sul ruolo della NATO nel comando delle operazioni.


Feroci combattimenti tra le forze ribelli pro-Gheddafi in Libia ad ovest del quarto giorno dell'offensiva aerea internazionale, mentre un accordo tra Parigi e Washington sul ruolo della NATO in coalizione è in corso. Martedì notte c'è stata una sparatoria della difesa antiaerea preceduta e seguita da esplosioni sono state sentite a Tripoli, secondo fonti internazionali. Sul terreno, le forze governative non hanno fermato i bombardamenti, in base ai ribelli e ai testimoni, nonostante l'annuncio fatto dal leader libico Muammar Gheddafi di un nuovo cessate il fuoco Domenica notte.
A Yefren (130 km a sud-ovest di Tripoli), "le forze di Gheddafi hanno lanciato un'offensiva Lunedi e Martedì nella regione. I combattimenti hanno ucciso almeno 9 morti e ci sono molti feriti a Yefren", ha detto un residente. Nella stessa regione di Al-Jabal Al-Gharbi, "c'è stata una svolta nella notte (dal Lunedi a Martedì). Gheddafi ha tenuto una posizione di circa 10 km a Zentena e ha bombardato la città, l'esercito è stato costretto ad abbandonare questa posizione, sotto il fuoco dei ribelli ", ha detto un testimone, che ha anche detto di aver visto un sacco di corpi all'obitorio di Zentena "," vittime collaterali, ribelli combattimenti negli ultimi giorni. "
Ad est di Tripoli, cinque persone tra cui quattro bambini, sono stati uccisi in Misurata, terza città più grande (200 km dalla capitale), con la pro-cottura Gheddafi, secondo i ribelli. Il giorno prima, 40 persone erano state uccise e oltre 300 feriti. Carri armati e cecchini dispiegati nella principale arteria hanno aperto il fuoco "indiscriminatamente", ha detto un portavoce dei ribelli, secondo fonti su internet dei maggiori quotidiani.
Un caccia americani F-15 si schiantò Lunedi notte in Libia, a causa di "malfunzionamento del suo equipaggiamento", i suoi due membri dell'equipaggio sono stati espulsi e sono stati recuperati, come il comandante dell'operazione International, l'ammiraglio U. S. Locklear Samuel. Secondo il regime libico, la coalizione guidata dal raid Sabato su Tripoli, Zouari, Misurata, Sirte rivolto in particolare agli aeroporti, facendo "molte vittime" tra i civili. Si rivolge anche Sabha Lunedi, una roccaforte di al-Gheddafi (a sud).
Ma l'ammiraglio Locklear ha detto che "Gheddafi e le sue forze non hanno rispettato la risoluzione dell'ONU e continuano ad attaccare la popolazione civile in Libia." Ha detto che le forze del colonnello Gheddafi devono ritirarsi da Ajdabiya e Misurata (est) e Zawiya (ovest).
L'utilizzo esclusivo del potere aereo imposto dalla risoluzione 1973 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, comincia a mostrare i suoi limiti di fronte alle forze ribelli e lealisti sempre più intrecciate e indistinguibili. A Parigi, il colonnello Thierry Burkhard, portavoce dello stato maggiore della Difesa, ha riconosciuto che "è estremamente complessa e difficile".
L'operazione militare della coalizione può fermare "in qualsiasi momento" se Muammar Gheddafi a rispettare le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e accetta il cessate- il-fuoco, ha detto il capo della diplomazia francese, Alain Juppé.
Il segretario generale della NATO ha detto che i 28 ambasciatori riuniti per il settimo giorno "hanno deciso di lanciare un'operazione di monitorare l'embargo sulle armi" per la Libia, l'assegnazione di navi e aerei questa missione. Deciso a conquistare la fiducia del mondo arabo e di mantenere la flessibilità operativa, la Francia intende limitare il ruolo della NATO al comando della coalizione in Libia, ma sembra che Martedì di aver fatto concessioni ai suoi partner su questo tema.
Parigi e Washington Martedì notte hanno raggiunto un accordo sul ruolo della NATO nella coalizione, ma ha modi molto diversi.
Per la Casa Bianca, gli Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna hanno convenuto che la NATO potrebbe svolgere un "ruolo chiave" nel comando delle operazioni.
Un'espressione che non include la presidenza francese, che si riferisce semplicemente ad un colloquio telefonico in cui Barack Obama e Nicolas Sarkozy hanno concordato su come utilizzare le strutture di comando della NATO a sostegno della coalizione ". Nel frattempo, Londra ha detto che è in trattativa con i paesi arabi a "sviluppare" la coalizione, ha anche espresso un desiderio da Washington e Ankara. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha invitato la Russia a cooperare per l'attuazione della risoluzione 1973 che approva gli attacchi aerei sulla Libia per proteggere la popolazione libica, mentre il presidente russo Dmitry Medvedev si è detto preoccupato per la l'uso della forza "indiscriminata" e che la Cina ha deplorato la "vittime civili" degli scioperi coalizione. Il colonnello Gheddafi, è al potere da quasi 42 anni, si affaccia dal 15 febbraio a una rivolta che ha lasciato centinaia di morti e costretto più di 300.000 persone a fuggire. Aspettiamo una risoluzione veloce e senza altri morti.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità