.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

giovedì 21 gennaio 2010

L’analisi SWOT


L’analisi SWOT è un tipo di analisi che si fonda su più criteri i quali possono essere dedotti proprio dall’acronimo stesso. Strenghts e Weaknesses, Opportunities e Threats che sta per Punti forti e Punti deboli dell’impresa e Opportunità e Minacce ambientali. Questa analisi può essere definita di tipo qualitativo definendo sempre le dimensioni di attrattività e competitività ma in modo diverso. Il posizionamento rispetto ai punti forti e deboli rispecchia la competitività consentendo di individuare le competenze e e le risorse dell’impresa, mentre le dimensioni di opportunità e minacce rispondono al valore dell’attrattività dell’ambiente e quindi del mercato e sono ricercabili all’interno dei contesti tecnologici, politici, economici e sociali. In base a queste conoscenze individuate attraverso questa analisi si delineano due tipi di strategie:
Strategia Dedotta: in quest’ottica l’impresa si propone di adattare nel miglior modo possibile le risorse e competenze con le opportuinità dell’ambiente. Si tratta perciò di una strategia adattiva di un Marketing strategico di risposta.
Strategia Costruita: questa strategia cerca di sfruttare al massimo dalle risorse e competenze dell’impresa cercando di costruirsi delle opportunità che permettano di generare profitti. E’ questo il caso della logica del Marketing strategico della creazione dell’offerta.
Rispetto alle altre due analisi di portafoglio questa è quella che più di tutte cura l’aspetto qualitativo.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità