.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

martedì 5 ottobre 2010

Impara a fare una mappa concettuale



Se hai tanti concetti in testa, ma non riesci ad organizzarli in un discorso chiaro

oppure

Se avverti la necessità, quando leggi ho quando studi, di organizzare i vari concetti esposti in una pagina e visualizzarli e memorizzarli, allora...segui i suggerimenti che qui ti vengono proposti.

Quella che vedi sopra e la piantina stradale che indica l'ubicazione della tua scuola; per raggiungerla, segui un percorso tra i molteplici che puoi scegliere.

Se trasferisci questo esempio di "MAPPA" in un contesto diverso: cioè la tua mente ti accorgerai che le cose funzionano più o meno allo stesso modo. Anche i CONCETTI possono essere rappresentati in una MAPPA, che può aiutarti a seguire un percorso nel "TERRITORIO-PENSIERO" tuo o di un altro.

L'esempio seguente spiega, attraverso una MAPPA, cos'è, come si fa, e a cosa serve una MAPPA concettuale.

Ricorda che si pensa per concetti ed i concetti sono collegati tra loro in una rete

Come è fatta una Mappa concettuale

La MAPPA è una RETE di CONCETTI; i concetti possono essere singoli OGGETTI (concreti o astratti) o EVENTI tenuti insieme da CONNETTIVI, che sono dei veri e propri "FILI" logici necessari per dare significato e consistenza alla rete.

Es.

OGGETTI

EVENTI

CONNETTIVI


(concreti)

cane

sedia

albero

(astratti)

la Fisica

la Chimica

l'amore

la Scienza

Pioggia o piovendo

Gioco o giocando

Pensiero o pensando

Velocità

trasformazione

Parte di

Del, il al, per ecc.

Esempio di

È. Può essere, diventa, causa,forma

Simile a, come

È uno strumento di

Se vuoi saperne di più sulle parole CONCETTO-OGGETTO-EVENTO, ti consiglio di leggere questa nota:

Per "concetto" si intende: una regolarità, un insieme di caratteristiche costanti, riscontrate negli EVENTI o negli OGGETTI e designate con un nome. "Sedia" è l'etichetta che usiamo nella nostra lingua per definire un OGGETTO con le gambe, un piano, uno schienale per sedersi. "Vento" è il nome che usiamo per indicare un EVENTO che consiste in un movimento dell'aria.

Per costruire una MAPPA concettuale è consigliabile seguire queste fasi di lavoro:

  1. riconoscere i concetti-chiave, magari sottolineandoli
  2. attivare le conoscenze legate ai concetti
  3. selezionare i concetti-chiave essenziali e scriverli, cerchiandoli
  4. ricercare le eventuali relazioni tra i concetti identificati
  5. ricercare le parole che esprimono le relazioni individuate (connettivi)
  6. costruire una rappresentazione grafica (LA MAPPA), che riporti i concetti cerchiati
  7. collegare con linee di connessione i concetti cerchiati
  8. scrivere i connettivi sulle linee di connessione

Verifica finale

Se hai fatto un buon lavoro, dalla lettura della Mappa, tu (o un tuo compagno) devi poter ricostruire "la storia" nelle sue parti essenziali.

Mappe concettuali: per quale scopo?

Le MAPPE ti possono essere utili per fare chiarezza nelle tue conoscenze e per comunicare in modo chiaro. Nello studio sicuramente ti possono dare una mano a:

  • esplorare ciò che già sai su un argomento (autoverifica)
  • delineare un discorso operativo (es. esperienze di laboratorio)
  • ricavare significati dal capitolo di un libro di testo
  • prendere appunti quando leggi giornali o riviste, o dalle lezioni dei prof.
  • Pianificare una relazione o una esposizione (es. tema)
  • Sintetizzare una lezione o una intera unità didattica
  • Facilitare la memorizzazione (come avviene con ogni tipo di schema)

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità