.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

domenica 19 giugno 2011

"CHI CREDE IN ME HA LA VITA" senza di te, Signore, il non-senso.

Gesù da la vita che è anche luce. " In lui era la vita, e la vita era la luce degli uomini". Egli invera la profezia: " e tutti saranno istruiti da Dio. Si è presentato agli uomini con queste parole: " Io sono la luce del mondo; chi segue me, non cammina nelle tenebre, ma avrà la luce della vita". Luce e vita sono interconnesse. Nel brano di Giovanni la parola di Dio e l'Eucarestia sono due aspetti inscindibili l'uno dell'altro: il pane della vita è il pane della parola e contemporaneamente il pane eucaristico. C'è un unica mensa: la mensa della Parola e dell'Eucarestia.
Sono proprio le parole di Gesù, definite da Pietro "parole di vita", che si rivelano parole di luce. Infatti gesù è la rivelazione del padre. " Solo colui che viene da Dio ha visto il padre". " Dio, nessuno lo ha mai visto; il Figlio unigenito , che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato. " Cristo, proprio rivelando il mistero del padre e del suo amore, svela anche pienamente l'uomo all'uomo e gli fa nota la sua altissima vocazione".
Cristo è luce perché ci rivela chi siamo, da dove veniamo, dove siamo diretti; ci rivela che esistiamo in quanto amati da Dio, amati da sempre e per sempre. Amati, e quindi salvati dal dono della vita.
Chi si taglia fuori dalla Parola del Signore, brancola nelle tenebre, perde il senso della vita, smarrisce le coordinate dell'esistenza.
Mons. Giuseppe Greco

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità