.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

mercoledì 11 gennaio 2012

Diffidate dalle offerte di lavoro porta a porta.


Ciao ragazzi e ragazze oggi è stata una giornata frenetica di anda rivieni a destra e a manca per fare dei colloqui di lavoro due dei quali di cattivo gusto per la loro poca informazione sull'annuncio. Ora vi spiego venendo al dunque visto che in nessun sito, o sul web, se ne parla voglio informare che a Bologna, sia in "via C." sia in "via F. Z." (vedi le vie giù nelle risposte) - ci sono dei tizi in giacca e jeans che vi offrono un lavoro di porta a porta, dicono loro, per una compagnia famosa. In primis la Segretaria al telefono vi parla come ad un centralino registrato, così niente risposte alle vostre semplici domande. Tipo sono di Forlì si tratta di un porta a porta? o del tipo: Scusi potrebbe farmi parlare due minuti con un responsabile? Assolutamente scortese per chi come me cerca lavoro. Oggi ho imparato che poca informazione al telefono significa fregatura assicurata. Di che si tratta alla fine? Dovreste in pratica proporre contratti porta a porta quindi bando alle ciancie, sono arrabbiato con questi signori che al telefono non ti danno le informazioni necessarie per capire. Volevo rinfacciare ai tizi delle agenzie lo spreco di un intero pomeriggio per due minuti di chiacchere inutili. Per edulcorare la pillola poi c'è la sfacciataggine del giovane che mi ha fatto il colloquio che mi ha sorpreso. E sorprenderebbe anche voi se vi trovaste davanti un tipo troppo farfallone, anche agli occhi di un bambino. Mi disse appena entrato: allora lei è un terrone?... e lasciamo il resto. Io sono un Signore a confronto. Comunque volevo rinfaccia-rgli/re pubblicamente i miei 15 euro di spese che tra il viaggio da Forlì a Bologna e viceversa ho dovuto pagare. Buona fortuna anche a voi nel cercare un lavoro quotidiano che vi e ci permetta di vivere in santa pace la vita e ricordate, diffidate dagli annunci poco chiari! E dai perditempo!
Oggi, navigando su internet, mi sono imbattuto in un povero sfortunato/disoccupato come me che era cascato nella trappola. Metto il link, per chi volesse leggere altri commenti di altri ragazzi.
Qui c'è un altro sito che ne parla. (Non solo truffe)

27 commenti:

  1. Grazie Giacomo Mi hanno appena chiamata per un colloquio...ma già mi puzzava la cosa in quanto, come dici tu, sti balordi non danno informazioni per telefono.Così ho cercato su internet e mi è apparso il tuo pezzo, l'unica, vera informazione. Mi dispiace che tu abbia speso soldi e tempo ma se ti può consolare hai aiutato me a non fare lo stesso errore. In bocca al lupo per tutto!

    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hanno appena telefonato ke devo fare?

      Elimina
  2. ...una volta che sei li ti propongono di fare una giornata formativa senza dirti però minimamente di che cosa dovrai occuparti se non "incontrare dei clienti! (o potenziali clienti!?ndr)".
    ...non ti dicono quant'è la paga se non dopo che hai fatto la giornata formativa...
    troppi misteri x i miei gusti!

    RispondiElimina
  3. a me al telefono hanno detto che si tratta di lavoro d'ufficio, amministrazione, contabilità... boh...

    RispondiElimina
  4. Ciao Giacomo sono di origini calabresi e vivo in provincia di bologna. Anch'io leggendo il tuo blog mi sono rivisto in quella brutta situazione. Ti faccio presente che ho prestato la mia disponibilità per un giorno in quella agenzia in via Francesco Zanardi è proprio la stessa situazione che descrivi tu, è proprio un ottuso lui, è proprio un ottusa la segretaria. Si sente uno sbruffone e basta. La cosa che devi sapere è che pure lui è calabrese. Se poi anche tu sei incappato in via Calvart allora stiamo a posto. Filippo.

    RispondiElimina
  5. ciao ragazzi, ciao giacomo!sono sonia, ti ricordi?ci siam conosciuti in via zanardi al colloquio.quanto abbiamo riso per non piangere quel giorno!!!
    comunque anche io proprio questa settimana ho riocevuto una chiamata da via calvart e anche a me hanno proposto un lavoro d'ufficio (smistamento pratiche, reseption, accoglienza clienti, ecc...).fortuna mia è stata che il mio ragazzo è andato prima di me al colloquio dopo aver ricevuto la stessa chiamata e poi spudoratamente quando è andato gli hanno proposto il porta a porta!quindi almeno mi son risparmiata dal perdere un pomeriggio con loro. e dire che al telefono gli ho anche ripetuto la domanda: ma quindi è un lavoro d'ufficio?...e lei: si si!
    senza parole davvero!!!
    sonia

    RispondiElimina
  6. Grazie Filippo e Grazie Sonia del vostro sostegno! Grazie mille del vostro commento! Mi ricordo benissimo delle grasse risate che ci siamo fatti prima di entrare al colloquio. Spero che almeno alla comunità web arrivi la notizia! Voglio esprimermi in generale! A nessuno si toglie l'opportunità di sostenere un colloquio presso queste agenzie! Siete liberi di fare quel che ritenete giusto!

    RispondiElimina
  7. certo, lo scopo non è quello di denigrare il lavoro porta a porta.quello di cui si discute è l'onestà che a quanto pare troppo spesso manca di chiarire, prima di far presentare la gente (che magari si deve fare km e km di strada per arrivare al colloquio), la vera natura del lavoro. quello che da veramente fastidio è la presa in giro di illudere la gente che si tratti di tutt altro lavoro!
    a quale scopo poi???
    sonia

    RispondiElimina
  8. allora il fatto è che voi mi sa che il lavoro lo rifiutate visto che continuate a parlare male di queste azienda anche se indirettamente, però ho notato con piacere che con la minaccia di un'azione legale hai tolto parzialmente il nome delle vie, anche se una persona può collegare, fatto sta che te come altre persone vi trovate senza lavoro a differenza di altre persone, visto che avete pregiudizi verso certe aziende che danno da lavorare e mangiare molte altre persone, e che sinceramente stanno molto meglio di voi, io ritorno sempre ad un discorso, se i genitori di molte persone non lasciassero i soldi in tasca dei loro figli anche troppo cresciuti sulla carta di identità andreste a lavorare e capireste l'importanza della parola lavoro................ a te lo dice uno che sinceramente problemi economici non ne ha mai avuti, perchè i miei genitori anche se si stava bene mi hanno insegnato l'importanza della parola lavoro.....................

    RispondiElimina
  9. Ti auto-definisci un "povero sfortuna/disoccupato", giusto? Da quel che hai fatto capire, quel "farfallone" di cui parli un lavoro ti ha dato la possibilità di lavorare ma hai preferito rimanere disoccupato. Il lavoro di agente porta a porta ti permette molte cose e due molto importanti che tu non avrai mai: le palle e la possibilità di poter mostrare ai genitori che il pane ce lo sappiamo guadagnare noi senza che siano loro ad imboccarci. Visto che sei di Forlì, fai una bella cosa: non chiedere soldi ai tuoi genitori per il viaggio in treno verso Bologna ma vai direttamente in Piazza Saffi, ti metti in ginocchio e lustri le scarpe agli agenti porta a porta che passano di lì, ok?
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non ha afferrato il concetto della notizia! Io non voglio accusarLa di niente! Nessuno qua vuole mettere in cattiva luce nessuno! Il fatto è che la trasparenza sul lavoro iniziando dall'informazione di un semplice colloquio è importante. E qui tutti sono d'accordo con me, che questo tipo di agenzie non danno le giuste informazioni. Come mai non sono l'unico a lamentarsi? Io non cerco un lavoro porta a porta poichè non ho come spostarmi, visto che sono uno studente/lavoratore fuori sede. Quindi perchè non mi è stato detto che era tale? Avrei potuto evitare di farvi perdere tempo. Secondo lei un figlio di papà va ad un colloquio di lavoro presso le agenzie?

      Elimina
  10. immaginavo che qualcuno sarebbe partito con i soliti discorsi contro i figli di papà che disprezzano i lavori come il porta a porta(anche se qui figli di papà non ce ne sono..almeno parlo per me). ma se foste andati oltre e aveste leto bene larticolo senza perdervi nelle solite retoriche avreste capito che la critica era sulla limpidezza di alcune agenzie nel dare le informazioni!poi ogniune fa quel che vuole e accetta il lavoro che più preferisce. non voglio ne difendere giacomo ne andare contro nessuno ma ci tengo proprio a sottolineare questo punto perchè quello che è successo a me e che capita a molti mi fa incazzare...credo che i primi a disprezzare il lavoro porta a porta siano queste agenzie altrimenti non vedo il motivo per cui dovrebbero mentire al telefono e proporre un lavoro diverso da quello che in realtà poi offrono! se avete una spiegazione diversa poi...dite pure!!!
    sonia

    RispondiElimina
  11. A parer mio, è un figlio di papà una persona che rifiuta un lavoro perchè una persona a cui servono i soldi farebbe qualsiasi tipo di lavoro. Un colloquio di lavoro serve per identificare la persona che sta cercando lavoro, capendo, così, se la persona ha requisiti che possono essere utili all'azienda o no. La giornata di prova serve appunto per verificare se anche alla persona che cerca lavoro piace questo lavoro. Io ho letto sia l'annuncio che ha messo l'agenzia e ho avuto anche la telefonata da parte loro, il lavoro è ben specificato, basta avere un minimo di cervello per capire che un annuncio deve essere scritto in modo elegante e formale, Sonia. Io e qualsiasi altra persona che fa questo genere di lavoro l'abbiamo capito fin dall'inizio, se poi voi, ragazzini alle prime armi col mondo del lavoro, vi tira il culo, le cose le avreste dette in faccia invece di fare un blog che non caga praticamente nessuno se non io. Se fossi stato in te, avrei ringraziato la persona che ti ha fatto fare il colloquio perchè una possibilità di lavorare te l'aveva data. Non sarete figli di papà ma il culo parato ce l'avete, ve lo dico io.
    Andrea

    RispondiElimina
  12. anche se non meriteresti risposta voglio comunque controbattere, anche perchè io ragazzina e figlia di papà non me lo faccio dire, soprattutto da uno sconosciuto. per tua informazione io lavoro da quando ho undici anni e lavoro tutt'ora facendo una cosa che proprio non mi piace ma che devo fare per forza per pagare l'affitto e mangiare, quindi non ti devi proprio permettere!!!
    secondo, ho già sottolineato che non voglio assolutamente denigrare il lavoro porta a porta ma solo le agenzie che prendono in giro la gente offrendo un lavoro d'ufficio anzicché dire la verità sia sugli annunci che poi quando ti chiamano per il colloquio. non sto dicendo assurdità e non mi sto inventando niente...mi è successo almeno 3 volte questa cosa e non si tratta di elenganza e formalità di annuncio ma proprio di presa in giro perchè al paese mio lavoro d'ufficio, smistamento pratiche, centralinista, etc. non significa fare porta a porta!se poi le persone per cui lavori ti hanno detto fin dall'inizio la verità su quello che dovevi fare buon per te...
    terzo,io della giornata di prova(cosa che comunque mi è capitato di fare e su cui non ho proprio niente da dire o da criticare) non ho proprio parlato e secondo me non centra neanche niente con il discorso (ma se vuoi arrampicarti sugli specchi!).
    quindi se vuoi continuare sul personale ad offendere fa pure perchè non ti risponderei più ma la critica di giacomo nel senso in cui la intendo io(che credo si sia capito abbondantemente)mi sembra più che giusta!
    sonia

    RispondiElimina
  13. hha scusa dimenticavo...basta un po' di cervello, andrea, per capire che la tua critica è inutile. io evidentemente ce l'ho!!!
    buona serata
    sonia

    RispondiElimina
  14. Bella mia, anch'io lavoro da cinque anni e mi faccio il culo per avere un buon stipendio. Se non riesci ad essere contenta del fatto che non sei riuscita a capire l'annuncio, non c'è bisogno di inventarsi balle per fare la figa. Hai un bel cervello, quello sì... Un consiglio: comincia ad usarlo.
    Andrea

    RispondiElimina
  15. bhe oramai si discute sul credere o meno a quello che dico io e a sto punto mi sembra inutile anche continuare a sprecare parole con certa gente che, probabilmente frustrata dal proprio lavoro, vede accuse anche dove non ci sono e si sente in diritto, cosa ancor più grave, di lanciare insulti gratuiti. da una cosa costruttiva è diventata una sceneggiata a chi meglio riesce ad insultare l'altro e di certo non è colpa mia. comunque io ho espresso il mio parere dopo che una persona gentile che ho conosciuto ad un colloquio me lo aveva chiesto, tu che scusa hai per esser qui su un blog di un "ragazzino figlio di papà che non caga nessuno"? fatti delle domande e datti delle risposte...
    quanto a me non mi importa proprio che tu creda o meno a quello che racconto ne tanto meno mi importa dei tuoi insulti infantili su chi ha o meno cervello e chi non riesce a leggere gli annunci.cresci!!!

    RispondiElimina
  16. Si purtroppo è pieno di agenzie porta a porta incompetenti, poi si fa di tutta l'erba un fascio. Io ho fatto il venditore porta a porta per quasi 2 anni, l'azienda per cui lavoravo mi sottopagava e fingeva che alcuni contratti erano caduti (in realtà se li pappavano loro). Malgrado questo lavorando 7/8 ore al giorno uno stipendio me lo portavo sempre a casa tanto che ora ho investito e mi sono messo in proprio in zona forlì/cesena/rimini, ho creato un ambiente di piena fiducia coi miei venditori (e spesso ce la ridiamo pure), li pago il 40% in più di quanto percepivo io e siamo tutti contenti. Un ragazzo di 20/22 anni che lavora senza ammazzarsi ma con la metodologia giusta si porta a casa minimo 1.500/1.800 euro al mese....scusate se è poco! L'alternavita oggi è restare a casa a piangere.
    Se qualcuno volesse provare mi contatti, trasparenza assoluta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve,

      poiché Lei pare evidentemente una persona seria e dotata di trasparenza, mi piacerebbe contattarla perché potrei essere interessato.

      Elimina
  17. Ciao ragazzi e ragazze! Ho avuto la stessa esperienza a Bologna circa due giorni fa. la sede di Facetoface, nome "dell'azienda" era un piccolo portone alle spalle di via Saffi, precisamente via della Ghisiliera 20, vicino via san felice a Bologna. E' una presa in giro, precisamente sugli annunci ricercano figure come: addetto alla formazione, selezione del personale, risorse umane e poi scorpi che devi fare il porta a porta! E' una vera e propria truffa.

    RispondiElimina
  18. Ho dimenticato di dire che la truffa di face2face o facetoface o face to face in via ghisiliera 20 a Bologna è una truffa perchè primo non ti spiegano le mansioni da svolgere. secondo perchè è un porta a porta e non te lo dicono subito. Che senso ha! Non riesco a capire come la Polizia non intervenga in queste truffe. Le agenzie interinali non funzionanto, grazie che i giovani scappano dall'Italia!

    RispondiElimina
  19. Sono sconcertata da queste notizie!

    RispondiElimina
  20. mi hanno appena chiamata per un colloquio. grazie a voi non sprecherò il mio tempo con queste facce di merda.

    RispondiElimina
  21. Grazie mille dell avviso! Sono appena stato contattato fa quest azienda e ho cercato subito informazioni e grazie a voi non perderó tempo

    RispondiElimina
  22. Mi hanno appena chiamato questi tizi di via ghisiliera,voce molto spigliata sicuri di sè,sicuri di prendere in giro ragazzi che vedono negli annunci l'opportunità o la speranza di arrivare a ripagarsi almeno l'affitto.Grazie al tuo articolo non andrò a farmi prendere in giro per l'ennesima volta.Ecco uno dei tanti motivi per abbandonare la penisola.

    RispondiElimina
  23. Ciascun scrivente in questo blog si assume le proprie responsabilità rispetto alle proprie opinioni espresse. Chi fosse offeso da qualche risposta può scrivermi una e-mail, troveremo una soluzione per evitare il peggio. Grazie

    RispondiElimina

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità