.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

sabato 5 maggio 2012

Tantissime idee per ridurre gli sprechi dell'apparato statale


Oggi volevo spendere due paroline per ribadire un concetto sull'alta velocità. Noi del Sud non ci muoviamo velocemente nelle isole e nel sud italia, quindi perchè non si aumentano quei progetti di sviluppo strutturale dei trasporti nel sud italia? Come mai si parla sempre di Tav No Tav? Non vogliono i finanziamenti della Tav in val di susa? Allora che spendessero quegli stessi soldi per aumentare l'efficienza dei trasporti del sud italia. In realtà so che non c'entra niente questo potrebbe essere un concetto populistico e qualunquistico, ma qui al sud ci incazziamo con chi se ne frega. Cioè io per arrivare Caltanissetta, se prendo l'autobus da Palermo arrivo in un ora e mezza, mentre con il treno ci sto due ore. E non vi racconto quando da Palermo devo arrivare nel paesino vicino Canicattì, Sommatino. Per arrivare nei pressi di questo paese posso starci anche fino a tre ore escluso l'arrivo a destinazione, poiché non c'è stazione nei pressi dello stesso paese, quindi altre spese per autobus, taxi. Poi ancora non voglio immaginare chi abita nei pressi di Licata o Siracusa o Noto cioè in quella parte di Sicilia che per raggiungere il capoluogo impiega in macchina quattro ore, quando va bene, e in treno non voglio neanche pensarci. Forse si arriva prima nella tratta di Napoli Milano che in quel tratto così “piccolo” geograficamente. Ma si sveglieranno mai i nostri dipendenti statali che lavorano al Parlamento? Gli onorevoli si mobilitino, non solo per le tratte, ma anche per arrivare alla gente ridistribuendo le risorse che si sono pian piano prosciugati. Se fossi in loro punterei su una campagna di rinnovazione politica puntata sulla diminuizione del reddito a 2.000 mensili dei deputati e senatori e il resto messo in un fondo comune privato che aiuti le famiglie rimaste emarginate dallo Stato, suicidate, ammazzate, da quelle tasse che è impossibile pagare. O semmai donare il fondo alle vittime di delitti mafiose donando l'ammontare a chi realmente ha perso la famiglia in nome di valori cristiani e civili. Ecco, così forse con il risparmio dei soldi pubblici e il lavoro da fare al sud per il ripristino di strade e ferrovie ho contribuito a scrivere una riga di sprechi che potrebbe aiutare il governo Monti.
Ci sono tantissime idee che mi passano per la testa. Innanzitutto si potrebbe dire e scrivere nella pagina del governo dedicata agli sprechi: 1- Limitare lo stipendio massimo dei funzionari pubblici a 2.000 euro al mese, ci sono famiglie che venderebbero l'anima al diavolo per poter avere solo la metà, io inizierei a lavorare alla Camera con questi soldi facendo da cavia da laboratorio, dimostrando che è possibile mantenersi a Roma con quella cifra. 3- quale stile di vita fa un onorevole? Controlliamoli! D'altronde sono sempre nostri rappresentanti alla Camera e al Senato. 2- Togliere le auto blu dalla circolazione, Poi Perchè un dipendente statale o qualsiasi lavoratore deve usufruire e andare a lavorare usando la propria macchina e un nostro rappresentante dei cittadini non può andarci a proprie spese usando il proprio mezzo? Mica guadagna 400 al mese in Stage 3- ridimensionare l'apparato burocratico eliminando uffici provinciali e regionali che non producono nulla durante l'arco dell'anno. 4- revisionare l'efficienza e l'efficacia dei dipendenti, vedi casi di assenteismo o inefficienza della pubblica amministrazione al sud. 5- iniziare un operazione di review della produttività degli operatori e dipendenti. 6- sostenere le imprese in fallimento dando loro un anno o due di stand by fiscale che possa favorirli nella ripresa produttiva. Soprattutto in un periodo di crisi lavorativa e di crisi psicologica della gente che mette fine alla propria vita per delle cifre numeriche, che lo stato non tiene e non vuole del tutto tenere sott'occhio, bisogna affrettarsi.  Aiutiamoci, aiutiamoli di più, chi ha volontà di lavorare deve lavorare, non distruggiamoci! non dimostrateci ancora indifferenza!   

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità