.

.

© Il Blog di Giacomo Palumbo - Home ufficiale

martedì 11 aprile 2017

Che cos'è il debito odioso detto detestabile




Sguardo generale su debito e crescita. Il debito odioso.
Crescita e occupazione
L’andamento complessivo dei prezzi è in calo del 5-6% rispetto ad un calo medio dei costi di produzione che non dovrebbe superare il 2 – 2,25%. In media il 2016, si presume anche 2017, si caratterizzerà dalla stabilità o per meglio dire zero crescita.
C’è una timida accelerazione sull’occupazione (ISTAT) rispetto agli anni precedenti. Parliamo di tasso di disoccupazione in calo di 1,5 punti. C’è stato un aumento dei voucher negli anni scorsi.
L’uso dei voucher terminerà il suo corso a dicembre 2017 si vedrà una svolta nel mondo del lavoro.
A questi dati si aggiunge che sono in leggero aumento i licenziamenti.
OCSE: “Mercato del lavoro italiano leggermente migliore”.
Debito pubblico ammonta a 2.250 miliardi secondo la Banca d’Italia
BCE – TROIKA – FONDO MONETARIO – E UE  dettano regole di Austerity su più di 500 milioni di europei.
Austerity per ridurre il debito pubblico. Austerity che non è servito per lo sviluppo compreso nessun beneficio per la collettività.
Destra e sinistra (partiti politici) non esistono, non rispondono alla nazione.
Per ristabilire il processo bisognerebbe emettere moneta nazionale o in alternativa avere più controllo sull’emissione della moneta, in sostanza avere più controllo sulla banca centrale europea.
Attualmente questo controllo è nullo da parte degli stati a causa della “cessione” della sovranità.
Siamo schiavi delle banche le quali ci “prestano” i soldi.
Dovremmo evitare, avendo sovranità o capacità di emissione o almeno gestione, altri Diktat dei mercati finanziari. Diktat che sono: aumento delle tasse, aumento dei consumi, aumento dei disoccupati. Evitare così che il “super stato” o “stato finanziario” si sostituisca del tutto e per tutto alle singole nazioni.
Oggi bisogna parlare di politica monetaria espansiva.
Ciò parla di intervento di politica economica finalizzato ad aumentare (espandere) l’offerta di moneta nel sistema economico, generando incremento di reddito e la riduzione del tasso di interesse. Si genererebbe inflazione ma servirebbe appunto per ridurre il debito pubblico.
Bisognerebbe andare oltre l’austerity, oltre il super stato/stato finanziario, andare oltre il pareggio di bilancio.
Che cos’è il debito odioso (debito detestabile)
E’ quella teoria di diritto internazionale che riguarda la successione tra stati nel debito pubblico.
Debito nazionale contratto per perseguire interessi diversi da quelli nazionali nella piena consapevolezza dei creditori.
Esempi di restituzione del debito:
L’Iraq estinse 125 miliardi di dollari (passivi) dopo il governo di Saddam Hussein.
Il congresso degli USA emanò una legge che cancellò quel debito in forza alla teoria del debito odioso e in forza allo sviluppo economico dell’Iraq come paese/nazione.
No benefici collettività nazionale= No pagamento debito.
Secondo esempio nel 1898 gli USA nel conflitto ispano-cubano che portò all’annessione di Cuba gli States rifiutarono di pagare il debito contratto da Cuba col il regime spagnolo.

Fine.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale
Preventivi e computi metrici gratis! Che aspetti!