.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

mercoledì 5 maggio 2010

Matematica e statistica per concorso

A DIFFERENZA DELLE DISPOSIZIONI SEMPLICI DI N ELEMENTI, NELLE DISPOSIZIONI CON RIPETIZIONE DI N ELEMENTI: GLI ELEMENTI NON SONO NECESSARIAMENTE TUTTI DISTINTI

CON QUALE DEI MOVIMENTI CARATTERISTICI DELLE SERIE TEMPORALI SI POSSONO ASSOCIARE PRINCIPALMENTE LE VENDITE DI UN GRANDE MAGAZZINO NEL PERIODO NATALIZIO? MOVIMENTO STAGIONALE

CON QUALE DEI MOVIMENTI CARATTERISTICI DELLE SERIE TEMPORALI SI PUO' ASSOCIARE PRINCIPALMENTE IL NUMERO DI AUTO VENDUTE IN ITALIA NEGLI ULTIMI 50 ANNI? MOVIMENTO SECOLARE O A LUNGO TERMINE

DATA LA SERIE 4,4,4,4 ESSA HA CONCENTRAZIONE: MINIMA

DATA UNA DISTRIBUZIONE DI UN CARATTERE TRASFERIBILE, IN CUI IL CARATTERE E' POSSEDUTO NELLA SUA TOTALITA' DA UNA SOLA UNITA' STATISTICA, SI PUO' AFFERMARE CHE: LA CONCENTRAZIONE ASSUME IL VALORE MASSIMO

DATA UNA DISTRIBUZIONE DI UNA VARIABILE QUANTITATIVA ORDINATA, IL SECONDO QUARTILE COINCIDE SEMPRE: CON LA MEDIANA

DATA UNA DISTRIBUZIONE, SI DICE CHE LA CONCENTRAZIONE E' MINIMA SE: IL CARATTERE E' EQUIRIPARTITO TRA LE UNITA' STATISTICHE

DATA UNA VARIABILE CASUALE CHE PUO' ASSUMERE DUE SOLI VALORI, IL VALORE 1 CON PROBABILITA' UGUALE A P E IL VALORE ZERO CON PROBABILITA' UGUALE A (1 - P), LA SUA FUNZIONE DI DISTRIBUZIONE VIENE CHIAMATA: DISTRIBUZIONE DI BERNOULLI

DATA UNA VARIABILE CASUALE CONTINUA, L'AREA DELIMITATA DAL GRAFICO DELLA SUA FUNZIONE DI DENSITA' DI PROBABILITA' E DALL'ASSE DELLE ASCISSE VALE: 1

DATA UNA VARIABILE CASUALE X AVENTE MEDIA PARI AD M E VARIANZA PARI AD S, LA VARIABILE CASUALE STANDARDIZZATA Z E' DEFINITA DAL RAPPORTO: TRA LO SCARTO DALLA MEDIA E LO SCARTO QUADRATICO MEDIO

DATA UNA VARIABILE CASUALE X, SI CHIAMANO SCARTI LINEARI DAL VALORE MEDIO: LE DIFFERENZE FRA I VALORI DELLA VARIABILE E IL VALORE MEDIO DI X

DATA UN'URNA CONTENENTE 4 PALLINE DI COLORE DIVERSO (BIANCO, VERDE, ROSSO E NERO), QUALE E' LA PROBABILITA' CHE LA PALLINA ESTRATTA IN UNA ESTRAZIONE CASUALE SIA BIANCA O ROSSA? 1/2

DATE DUE VARIABILI CASUALI INDIPENDENTI X,Y, IL VALORE MEDIO DELLA VARIABILE CASUALE X + Y E': LA SOMMA DEI VALORI MEDI DELLE SINGOLE VARIABILI

DATE DUE VARIABILI CASUALI INDIPENDENTI X,Y, LA LORO SOMMA X + Y HA UNA VARIANZA PARI: ALLA SOMMA DELLE VARIANZE DI X E Y

DATE DUE VARIABILI X,Y, IL RAPPORTO TRA LA COVARIANZA E IL PRODOTTO DEGLI SCARTI QUADRATICI MEDI DELLE DUE VARIABILI VIENE CHIAMATO: COEFFICIENTE DI CORRELAZIONE

DATI DUE EVENTI A E B COMPATIBILI, LA PROBABILITA' DI A UNIONE B E' DATA DA: LA DIFFERENZA TRA LA SOMMA DELLE PROBABILITA' DEI SINGOLI EVENTI E LA PROBABILITA' DELL'INTERSEZIONE TRA A E B

DATI DUE NUMERI REALI POSITIVI, IL LOGARITMO DEL LORO RAPPORTO E': UGUALE ALLA DIFFERENZA FRA IL LOGARITMO DEL NUMERATORE E IL LOGARITMO DEL DENOMINATORE

DATI N ELEMENTI DISTINTI, SI DICONO COMBINAZIONI SEMPLICI DI N ELEMENTI DI CLASSE K, CON K MINORE O UGUALE A N: TUTTI I POSSIBILI SOTTOINSIEMI COSTITUITI DA K ELEMENTI DISTINTI

DATI N ELEMENTI DISTINTI, SI DICONO DISPOSIZIONI SEMPLICI DI N ELEMENTI DI CLASSE K, CON K MINORE O UGUALE AD N: TUTTI I POSSIBILI SOTTOINSIEMI COSTITUITI DA K ELEMENTI DISTINTI E TOTALMENTE ORDINATI

DATI N EVENTI A DUE A DUE INCOMPATIBILI, LA PROBABILITA' DELL'EVENTO UNIONE DEGLI N EVENTI E' DATA DA: LA SOMMA DELLE PROBABILITA' DEI SINGOLI EVENTI

DUE EVENTI X,Y SI DICONO INDIPENDENTI TRA LORO SE: IL VERIFICARSI O IL NON VERIFICARSI DI X NON INFLUISCE SULLA PROBABILITA' DEL VERIFICARSI DI Y E VICEVERSA

E' DATA UNA POPOLAZIONE COSTITUITA DAI 5 ELEMENTI 2,3,6,7,10. QUANTI CAMPIONI CON RIPETIZIONE (ESTRAZIONE BERNOULLIANA) DI DIMENSIONE DUE POSSONO ESSERE ESTRATTI? 25

I NUMERI INDICI A BASE MOBILE UTILIZZANO COME BASE CIASCUNO: IL DATO STATISTICO PRECEDENTE

I PRIMI 3 TERMINI DI UNA PROGRESSIONE ARITMETICA DI RAGIONE 7 SONO I NUMERI NATURALI 1,8,15. I DUE TERMINI SUCCESSIVI SONO QUINDI: 22 E 29

I PRIMI 3 TERMINI DI UNA PROGRESSIONE GEOMETRICA DI RAGIONE 3 SONO I NUMERI NATURALI 2,6,18. IL TERMINE SUCCESSIVO E' QUINDI: 54

I RAPPORTI DEI DATI DI UNA SERIE TEMPORALE CALCOLATI RISPETTO AD UNO DI ESSI, DETTO BASE, SI CHIAMANO: NUMERI INDICI SEMPLICI

IL CAMPO DI VARIAZIONE DELL'INSIEME DEI NUMERI INTERI NATURALI 2,3,5,7,12 E' UGUALE A: 10

IL CAMPO DI VARIAZIONE DI UNA DISTRIBUZIONE E' DEFINITO COME: LA DIFFERENZA TRA IL VALORE MASSIMO ED IL VALORE MINIMO

IL COEFFICIENTE BINOMIALE RAPPRESENTA: IL NUMERO DI COMBINAZIONI SEMPLICI DI N ELEMENTI DI CLASSE K

IL COEFFICIENTE DI CORRELAZIONE LINEARE DI DUE VARIABILI PUO' ASSUMERE: TUTTI I VALORI REALI COMPRESI FRA -1 E +1, ESTREMI INCLUSI

IL COEFFICIENTE DI VARIAZIONE: E' UNA QUANTITA' ADIMENSIONALE, CIOE' ESPRESSA DA UN NUMERO PURO

IL FATTORIALE DEL NUMERO 3 E' UGUALE A: 6

IL FATTORIALE DEL NUMERO 4 E' UGUALE A: 24

IL FATTORIALE DEL NUMERO 5 E': UGUALE A 120

IL FATTORIALE DI UN INTERO POSITIVO N E' DEFINITO COME: IL PRODOTTO DI TUTTI GLI INTERI POSITIVI CHE NON SUPERANO N

IL LOGARITMO DEL PRODOTTO DI DUE NUMERI REALI POSITIVI E': UGUALE ALLA SOMMA DEI LOGARITMI DEI DUE NUMERI

IL LOGARITMO IN BASE 10 DEL NUMERO 1 E' UGUALE A: ZERO

IL LOGARITMO IN BASE 10 DEL NUMERO 10 VALE: 1

IL LOGARITMO IN BASE DIECI DEL NUMERO 1000 E' UGUALE A: 3

IL LOGARITMO NATURALE (NEPERIANO) UTILIZZA COME BASE UN NUMERO IRRAZIONALE IL CUI VALORE E': COMPRESO FRA 2 E 3

IL LOGARITMO NATURALE DEFINITO NELL'INSIEME DEI NUMERI REALI POSITIVI: ASSUME VALORI SIA NEGATIVI CHE POSITIVI

IL NUMERO DECIMALE 1,42 E': UN NUMERO RAZIONALE

IL NUMERO DEGLI ANAGRAMMI SEMPLICI FORMATI CIOE' DA LETTERE TUTTE DIVERSE FRA LORO, CHE SI POSSONO FORMARE CON LA PAROLA ZIA E': 6

IL NUMERO DELLE PERMUTAZIONI SEMPLICI DI UN INSIEME COMPOSTO DA N ELEMENTI E' DATO DA: IL PRODOTTO DEI PRIMI N NUMERI NATURALI

IL NUMERO DI ABITANTI PER CHILOMETRO QUADRATO E' UN ESEMPIO DI: RAPPORTO STATISTICO DI DENSITA'

IL PRIMO QUARTILE DI UNA DISTRIBUZIONE DI FREQUENZA SISTEMATA IN ORDINE DI GRANDEZZA: E' IL VALORE AL DI SOTTO DEL QUALE SI TROVA 1/4 DELLE FREQUENZE DELLA DISTRIBUZIONE

IL PROCESSO INDUTTIVO CHE, SULLA BASE DI INFORMAZIONI RICAVATE DA UN CAMPIONE, PERMETTE DI GIUNGERE A CONCLUSIONI RELATIVE ALLA POPOLAZIONE DALLA QUALE PROVIENE IL CAMPIONE, SI CHIAMA: INFERENZA STATISTICA

IL QUADRATO DI UN NUMERO REALE POSITIVO MINORE DI 1: E' SEMPRE MINORE DI 1

IL RAPPORTO FRA DUE FREQUENZE, DI CUI LA PRIMA COSTITUISCE UNA COMPONENTE DELLA SECONDA, SI CHIAMA: RAPPORTO DI COMPOSIZIONE

IL RAPPORTO FRA LO SCARTO QUADRATICO MEDIO E LA MEDIA ARITMETICA, SUPPOSTA DIVERSA DA ZERO, E' DEFINITO: COEFFICIENTE DI VARIAZIONE

IL RAPPORTO FRA UN DATO QUANTITATIVO CARATTERISTICO DI UN FENOMENO E LA DIMENSIONE DEL CAMPO DI OSSERVAZIONE PRENDE IL NOME DI: RAPPORTO DI DENSITA'

IL RAPPORTO TRA IL NUMERO DEI NATI DI SESSO MASCHILE E IL NUMERO DEI NATI DI SESSO FEMMINILE IN ITALIA NEL 2001 E': UN RAPPORTO DI COESISTENZA

IL RECIPROCO DELLA MEDIA ARMONICA DI UN INSIEME DI NUMERI E' UGUALE : ALLA MEDIA ARITMETICA DEI RECIPROCI DEI NUMERI STESSI

IL RISULTATO DELL'ARROTONDAMENTO DEL NUMERO DECIMALE 53,86 ALL'UNITA' PIU' PROSSIMA E': 54

IL TERZO QUARTILE DI UNA DISTRIBUZIONE ORDINATA IN MODO ASCENDENTE COINCIDE SEMPRE CON: IL SETTANTACINQUESIMO PERCENTILE

IL TEST DI UNA IPOTESI STATISTICA E' UNA PROCEDURA MEDIANTE LA QUALE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI RICAVATE DAL CAMPIONE OSSERVATO, SI DECIDE SE RIFIUTARE O NON RIFIUTARE: L'IPOTESI NULLA

IL VALORE MASSIMO ASSUNTO DA UNA DISTRIBUZIONE NORMALE NON STANDARDIZZATA: E' INVERSAMENTE PROPORZIONALE ALLO SCARTO QUADRATICO MEDIO

IL VALORE MEDIO DI UNA VARIABILE CASUALE DISCRETA X E' DEFINITO COME: LA SOMMA DEI PRODOTTI DEI VALORI CHE X PUO' ASSUMERE PER LE RISPETTIVE PROBABILITA'

IN BASE ALLA LEGGE EMPIRICA DEL CASO, SE SI LANCIA UN DADO NON TRUCCATO 30.000 VOLTE, QUANTE VOLTE CI SI PUO' ASPETTARE CHE ESCA LA FACCIA CON IL NUMERO 3? 5.000

IN QUANTI MODI POSSONO ESSERE MESSE IN FILA 4 PALLINE DIFFERENTEMENTE COLORATE? 24

IN UN CAMPIONAMENTO CON RIPETIZIONE EFFETTUATO SU UNA POPOLAZIONE: CIASCUN ELEMENTO PUO' ESSERE SCELTO PIU' DI UNA VOLTA

IN UN CAMPIONAMENTO SENZA RIPETIZIONE EFFETTUATO SU UNA POPOLAZIONE: CIASCUN ELEMENTO PUO' ESSERE SCELTO AL MASSIMO UNA VOLTA

IN UN ESPERIMENTO IL NUMERO DEI CASI POSSIBILI E' 30 E TUTTI HANNO LA STESSA PROBABILITA'. SE IL NUMERO DEI CASI FAVOREVOLI DI UN EVENTO X E' UGUALE A 5, LA PROBABILITA' DELL'EVENTO X VALE: 1/6

IN UN LANCIO DI DUE DADI NON TRUCCATI, QUALE E' LA PROBABILITA' CHE IN NESSUNO DEI DUE DADI ESCA IL NUMERO 6? 25/36

IN UN LANCIO DI QUATTRO MONETE NON TRUCCATE, IL NUMERO TOTALE DEI CASI POSSIBILI E': 16

IN UN LANCIO DI TRE MONETE NON TRUCCATE, IL NUMERO TOTALE DEI CASI POSSIBILI E': 8

IN UN ORDINAMENTO TABULARE IN CLASSI, LA FREQUENZA ASSOLUTA DI UNA CLASSE E': IL NUMERO DI ELEMENTI APPARTENENTI ALLA CLASSE

IN UN ORDINAMENTO TABULARE IN CLASSI, LA FREQUENZA RELATIVA DI UNA CLASSE E': LA FREQUENZA ASSOLUTA DELLA CLASSE DIVISA PER LA SOMMA DELLE FREQUENZE ASSOLUTE DI TUTTE LE CLASSI

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), IL COEFFICIENTE ANGOLARE DI UNA RETTA INDICA: L'INCLINAZIONE DELLA RETTA RISPETTO ALL'ASSE DELLE ASCISSE

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), LA RETTA DI EQUAZIONE Y = - X HA IL COEFFICIENTE ANGOLARE UGUALE A: -1

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), LA RETTA DI EQUAZIONE Y = X HA IL COEFFICIENTE ANGOLARE UGUALE A: 1

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), L'ASSE DELLE ASCISSE X E': L'INSIEME DEI PUNTI DEL PIANO AVENTI ORDINATA NULLA

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), L'ASSE DELLE ORDINATE Y E': L'INSIEME DEI PUNTI DEL PIANO AVENTI ASCISSA NULLA

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), SE DUE PUNTI DEL PIANO HANNO LA STESSA ASCISSA, ALLORA LA LORO DISTANZA E' UGUALE: AL VALORE ASSOLUTO DELLA DIFFERENZA ALGEBRICA DELLE ORDINATE

IN UN SISTEMA CARTESIANO ORTOGONALE (XOY), UNA RETTA NON PARALLELA AGLI ASSI COORDINATI E' RAPPRESENTATA DA: UNA EQUAZIONE DI PRIMO GRADO NELLE VARIABILI X,Y

IN UN SISTEMA DI RIFERIMENTO CARTESIANO ORTOGONALE (XOY) IL GRAFICO DELL'EQUAZIONE Y = X E': UNA RETTA PASSANTE PER L'ORIGINE

IN UN SISTEMA DI RIFERIMENTO CARTESIANO ORTOGONALE (XOY) L'EQUAZIONE Y = X² RAPPRESENTA: UNA PARABOLA PASSANTE PER L'ORIGINE

IN UN TEST DI IPOTESI, LE DUE IPOTESI PRESE IN ESAME PRENDONO IL NOME DI: IPOTESI NULLA E IPOTESI ALTERNATIVA

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità