.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

mercoledì 8 settembre 2010

La creatività cos'è?

La creatività è uno dei tratti salienti del comportamento umano, è dettata da un’intelligenza non logica, più evidente in alcuni individui che sono in grado di produrre novità e cambiamenti grazie alla loro capacità di intuire nuove connessioni tra pensieri ed oggetti.

La creatività è contraddistinta dalle caratteristiche di originalità e legalità: la prima deve essere presente in ogni creazione artistica, mentre la seconda è indispensabile per far sì che un’opera d’arte possa essere riconosciuta come tale da altri individui. Infatti, i fruitori di un prodotto artistico lo accettano o lo rifiutano in quanto tale, influenzati dalla desiderabilità sociale del prodotto, dalla presenza o assenza della comunicazione, e dalla distorsione del prodotto stesso.

La realizzazione di una creazione artistica prevede anche il rispetto di regole, evitando in tal modo che essa sia frutto di arbitrarietà.
L’esigenza di studiare aspetti dell’intelligenza non misurabili attraverso il ragionamento logico, portò Wertheimer a condurre le prime ricerche sulla creatività, attorno agli anni ’40 del secolo scorso. Questo studioso si occupò del pensiero produttivo, denotato dalla capacità di aprire nuove soluzioni al di fuori di quelle note, utilizzando molti aspetti cognitivi.
Egli ideò delle scale di misurazione originali per quantificare quella che lui chiamò "capacità di ristrutturazione mentale", non misurabile attraverso i test di intelligenza classici.

Caratteristiche di personalità dell’artista

La creatività sembra influenzata positivamente dalla capacità individuale di riorganizzare continuamente la propria vita, mentre ne è ostacolata da tratti di dipendenza, blocchi emozionali e nevrosi. Molte ricerche hanno tentato di delineare un profilo di personalità creativa, giungendo alla conclusione secondo cui l’artista, a grandi linee, possiede le seguenti caratteristiche:

- curiosità

- bisogno d’ordine

- bisogno di successo

- autorità

- indipendenza

- aggressività

- scarsa inibizione

- non convenzionalità

- versatilità

- autodisciplina e grosse capacità di lavoro

- capacità critiche, difficilmente si ritiene soddisfatto

- ampia gamma di interessi, in cui non rientrano quelli economici

- introversione, poco desideroso di rapporti sociali

- intuizione e capacità di entrare in sintonia con gli altrui stati d’animo

- descrizione di sé come creativo ed un notevole impatto sugli altri

Oltre ad essere contraddistinto da particolari tratti di personalità, l’artista possiede la conoscenza e la capacità di applicare delle tecniche che permettono di potenziare la creatività.

S. Arieti, illustre storico della medicina, ha individuato alcune condizioni che favoriscono il processo creativo, esse sono:

- la capacità di stare solo che permette all’individuo di ascoltare il proprio mondo interno grazie alla riduzione dell’esposizione agli stimoli convenzionali;

- l’inattività, il non prestare attenzione a occupazioni esterne facilita l’emergere di fantasie che si discostano dalla realtà;

- l’ingenuità, termine usato per indicare la propensione ad intuire caratteristiche comuni nascoste tra cose apparentemente differenti tra loro;

- la vivacità e la disciplina, ovvero la capacità di sottomettersi a regole per rifuggire all’arbitrarietà.

Create create create!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità