.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

lunedì 28 dicembre 2009

20 WATT DI ENERGIA CHE NON MUORE

Tutti hanno paura di morire, perché ci è stato detto fin da bambini che moriremo. Impariamo (erroneamente!) ad identificarci col nostro corpo e sappiamo che ogni organismo vivente muore, ma una nuova teoria scientifica suggerisce che la morte non è l'evento terminale che pensiamo. Un ben noto aspetto della fisica quantistica è che certe osservazioni non possono essere previste in modo assoluto, ma che invece esistono una serie di diverse probabilità che, i possibili diversi eventi, si verifichino tutti. La spiegazione più accreditata, la teoria dei "multi-mondi", afferma che ciascuna di queste possibili eventualità corrisponde ad un diverso universo (il 'multiverso') ed una nuova teoria scientifica - chiamata Biocentrismo - raffina queste idee. Questa teoria è stata formulata da un Medico, un grande Scienziato, il Dr. Robert Lanza, una delle punte di diamante della ricerca sulle cellule staminali. Anch' egli, come il vostro ben più modesto WM, sostiene che ci sono un numero infinito di universi, e tutto ciò che potrebbe accadere ad ogni singolo essere vivente si verifica in ognuno di questi singoli universi,
sicchè la morte non esiste in assoluto in questo scenario dove tutti gli universi possibili esistono contemporaneamente, a prescindere da ciò che accade in ciascuno di essi.
Anche se i singoli organismi sono destinati all'autodistruzione, la coscienza di esistere- il 'Chi sono io?' - è un' emissione energetica pari ai 20-watt prodotti dal cervello e questa energia non scompare con la morte, dato che uno degli assiomi più provati della scienza dice che l'energia non muore mai, che non può essere né creata né distrutta
Allora questa energia trascende da un mondo all'altro?
I collegamenti tra varie teorie quantistiche, troppo complicate per essere qui descritte,almeno per sommi capi, e gli universi multipli vanno al di là della nostra normale concezione di spazio e tempo.
Secondo il biocentrismo, spazio e tempo non sono come normalmente pensiamo che siano.
Se agitate la vostra mano per aria che cosa vi rimane? Niente. La stessa cosa vale per il tempo.
Non si può vedere nulla attraverso la scatola cranica che circonda il cervello, tutto ciò che vedete, quel che leggete adesso, sono solo un vortice di informazioni che avvengono nella vostra mente.
Spazio e tempo sono semplicemente gli strumenti per mettere tutto insieme.
La morte non esiste in un mondo senza tempo, senza spazio.
Alla fine, anche Einstein ha ammesso, "Ora Besso (un suo vecchio amico), si è allontanato da questo strano mondo per andare un pò più avanti a me. Questo non significa nulla. ... La gente come noi sa che la distinzione tra passato, presente e futuro è solo una illusione ostinatamente persistente. "
L'immortalità non significa una vita perpetua nel tempo senza fine, ma risiede piuttosto al di fuori del tempo. Questo è stato evidente con la morte di Christine, la sorella del Dr. Lanza.

"Dopo aver visto il suo corpo in ospedale, sono andato fuori a parlare con i membri della famiglia.
Il marito di Christine- Ed - ha iniziato a singhiozzare senza ritegno. Per qualche istante mi sentii come se potessi trascendere la pochezza del tempo. Ho pensato a quei 20 watt di energia, agli esperimenti che mostrano che una singola particella può passare attraverso due fori nello stesso istante.
Non riuscivo a respingere la conclusione: Christine era viva e morta, al di fuori del tempo.
Christine aveva avuto una vita difficile. Aveva finalmente trovato un uomo che amava molto.
Mia sorella minore non potè recarsi al suo matrimonio, perché aveva un importante appuntamento che era stata programmato da diverse settimane ed anche mia madre non venne a presenziare, a causa di un impegno importante che aveva presso il suo Club.
Il matrimonio è stato uno dei giorni più importanti nella vita di Christine.
Dal momento che non era presente nessun altro membro della famiglia, Christine mi chiese di portarla a braccetto lungo la navata della chiesa.
Poco dopo il matrimonio, Christine e Ed presero l'auto per raggiungere la casa dei loro sogni che avevano appena comprato, quando ,dopo aver urtato contro un blocco di ghiaccio, mia sorella è stata scagliata fuori dalla vettura ed è andata a sbattere contro un banco di neve.
,disse subito al marito.
Lei non sapeva che il suo fegato era spaccato a metà e che il sangue le si stava versando nel peritoneo.

Dopo la morte di suo figlio, Emerson (uno scrittore, saggista e filosofo statunitense ed anche un noto poeta-NdR) , ha scritto :
"Non è la nostra vita ad essere minacciata, quanto la nostra intelligenza. Mi duole pensare che il dolore non può insegnarmi nulla, né mi porta avanti di un passo nella sua vera natura."

Sia che si tratti di girare un interruttore per fare un esperimento scientifico con un raggio di luce, o girare un volante su una sottile patina di ghiaccio, sono sempre quei 20 watt di energia che constateranno il risultato delle nostre azioni.
In alcuni casi la macchina può sbandare ed andare fuori strada, ma in altri casi, continuerà il suo cammino verso la casa dei sogni di mia sorella.
Christine aveva da poco perso 45 Kg e -come sorpresa- Ed le aveva regalato un paio di orecchini di diamanti. Sarà difficile aspettare, ma so che Christine, con quegli orecchini indosso, mi sembrerà meravigliosa, la prossima volta che la vedrò . "

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità