.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

sabato 18 dicembre 2010

Discorso tipico dello schiavo


Video indubbiamente strabiliante e umanista. Vallo a dire a chi ti opprime! Cioè l'opinione pubblica, quella della gente di strada che ogni giorno, giorno dopo giorno, ti giudica ti critica e poi ognuno fa gli affari suoi solamente perchè è giusto così. Riflettiamoci un pò. Sicuramente gli uomini fanno della propria vita quello che vogliono, però è anche giusto persarci un pò dove si va a finire. Faccio questo discorso breve per le donne. Dove siete andate a finire? Cercate ancor di più di sfuggire alla vostra ben amata condizione femminile? Cioè cercate di ottenere dalla società o dalla così detta carriera la vostra nuova possibilità? Il dono più grande è far nascere il dono di Dio. Quello vero, vivente e nobile cioè l'essere umano pur nelle sue mille sfaccetature. Si possono fare entrambe le cose in questa società, si possono vivere più vite? Io non lo so, ma credo che quella opinione pubblica non sia così tanto normale. L'opinione pubblica non è altro che l'insieme di quelle persone che riempiono la terra. Quelle stesse persone che impongono ad altri di fare i propri interessi. Starei alla larga dagli uomini, starei alla larga dall'opinione pubblica e quindi starei alla larga dal pensiero che possa continuare a essere oggettivamente tutto sopra ogni suo reale livello di interpretazione. Però vivo, e credo che sia giusto pensare al nostro debole potere che possediamo nient'altro. La risposta ce la da la natura stessa. Quella per cui oggi ci fa leggere questo articolo, quella per cui oggi noi siamo diventati schiavi delle nostre creazioni perchè non ci adattiamo più alla necessità naturale di esprimerci. Siamo diventati quasi senza forma nelle nostre espressioni, amorfi in tutti i sensi nelle nostre relazioni e pur io oggi potevo starmene disteso in un bel prato verde col sole che mi picchiava in fronte e mi riscaldava, che ritenere che sia giusto giustificare l'orribile condizione/i auto imposte per sopravvivere.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità