.

.

© - Home ufficiale - Il Blog di Giacomo Palumbo

lunedì 17 giugno 2013

Come scrivere un blog di successo

All'inizio del mio percorso, cioè l'idea di scrivere di politica, non avevo ben chiaro tante cose, non avevo ben chiaro a cosa servissero gli esercizi che dovevo eseguire quotidianamente, la programmazione, le ricerche, la lettura e rilettura delle notizie, delle news, delle smentite, delle operazioni parlamentarie, delle leggi, dei decreti, dell'ascolto dei singoli gruppi partitici, interrogazioni parlamentare, il segreto è stato la costanza, che mi ha aiutato a svolgere l'attività di blogger nell'arco di questi anni.

Dentro quest'idea c'è anche la passione per la cosa pubblica, e confidenzialmente vi assicuro che è diventato come un pallino fisso. Conoscere gli attori politici, come fa un appassionato di calcio con i calciatori della propria squadra di calcio e degli altri giocatori. Come faccio? Mi ritaglio un'oretta di tempo al giorno per spulciare le notizie che si riferiscono al tema della politica. Poi ho capito che questi servivano e mi aiutavano a concentrarmi sugli obiettivi del mio blog. E il taglio che ho continuato a limare nei miei articoli mi formano continuamente man mano che scrivo di politica.

Avere tutto un po' sotto controllo e più chiaro davanti, programmare gli argomenti, ritagliare il difficile per la cerchia di persone che si ostinano ad allontanarsi dalle faccende della politica, perchè indignati, rende più affascinante la questione. Non nego che ho avuto qualche giorno in cui la pigrizia di sempre ha tentato di riprendersi la sua parte su di me, e non scrivere sul blog è un dramma per il rating delle pagine. Poi c'è la ridondanza delle notizie, c'è una stasi continua sul processo governativo, ed è stato lì che ho capito quanto mi è stato utile continuare su un percorso di programmazione e di riflessione continua.

Programmare e adempire ai doveri del buon senso, e non scrivere di getto per ogni notizia è la mia priorità fin dall'inizio. Il mio obiettivo è quello di far “innamorare” i delusi, gli scontenti della politica, alla cosa pubblica, perchè questo favorisce un'utile approccio all'informazione.

E l'informazione è lo sforzo iniziale, è la disciplina quotidiana. Essi danno forza interiore e maggiore fiducia in sé verso la cosa pubblica, quindi vero la politica. Il fatto di darsi degli obiettivi minimi, azioni quotidiane, rafforzando la mia volontà a scrivere e la determinazione si concentrano su un unico argomento tanto interessante, perchè coinvolge tutta la popolazione, nel bene e nel male.

Sarebbe meglio ed efficace programmarsi la giornata, magari non stando sempre su ogni pezzo, però si può riportare un articolo appena scritto riferendosi a traccie di temi uscite giorni prima. Ciò comporta a una razionalizzazione delle energie con minimo sforzo ed un abbattimento dei tempi morti. Ho trovato maggiore convinzione nel fare le cose programmandole e trasmettendo questa convinzione ho avuto riscontri molto positivi.

Riesco a superare momenti di inerzia in tempi brevissimi riprogrammando e catalogando per i miei lettori argomenti di carattere pubblico.
Per capirci si parla sempre di quei temi che coinvolgono lo sviluppo sociale ed economico dell'intera collettività e quindi dell'interesse diretto del cittadino.

Nessun commento:

Posta un commento

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità Impresa Edile e Stradale

Pubblicità